Seleziona una pagina

PINO SALLUSTI ( Basso & Contrabbasso )

 PINO SALLUSTI  

sallusti 300x300 INTERVISTA AI CHERRY FIVE

TDG : Cosa ti ha spinto a fare il musicista ?

SALLUSTI : Sono sempre stato attratto dalla musica, a tre o quattro anni giocavo al “Musichiere” (la trasmissione in TV degli anni ’60) e rubavo le pentole dalla cucina per seguire ritmicamente quello che sentivo in radio o televisione.

TDG : A quale età hai cominciato a suonare ?

SALLUSTIA 10 anni ho iniziato a suonare la chitarra, ma mi divertivo di più ad accompagnare le canzoni usando le corde basse, per cui mi feci regalare un basso elettrico (un basso a mezza cassa che ricordava quello di Paul McCartney) e da lì insieme ad altri amici ci chiudevamo in una cantina a suonare tutto quello che ci piaceva, dai Led Zeppelin, ai Pink Floyd, agli EL&P.

TDG : L’incontro che ti ha fatto cambiare la vita?

SALLUSTI :  A 15 anni l’incontro con un chitarrista appassionato di jazz , Eddi Palermo ha cambiato i miei gusti musicali.
Sono passato al contrabbasso a 17 anni e ho iniziato a suonare jazz, da autodidatta, arrivando ad oggi a registrare CD con grandi musicisti americani quali Mike Mainieri, George Garzone, Eddie Henderson, Gary Bartz e italiani, come lo scomparso Massimo Urbani.

pino sallusti INTERVISTA AI CHERRY FIVE

TDG : Come sei entrato a far parte del progettto Cherry Five ?

SALLUSTI :  Sono stato contattato da Carlo Bordini, che conosco da quasi trent’anni, che mi ha parlato del progetto “Cherry Five”.
La mia prima reazione è stata di perplessità: gli dissi “ma con tutti i bassisti che suonano prog da una vita, tu proponi a me ‘questo progetto, che il basso lo uso solo qualche volta alle prove?”.

Carlo mi ha risposto di ” sì”, invitandomi ad andare a visionare su you tube il video de ” Il pozzo dei Giganti “
Dopo aver visto il video il mio primo pensiero è stato: “e qui che faccio?”, però poi è salita la voglia di rimettersi in gioco e ho deciso di accettare la proposta.
E credo di aver fatto bene, perchè quello che sento mi intriga non poco, stiamo facendo un buon lavoro, ognuno porta qualcosa musicalmente parlando e c’è molta armonia tra noi.

Posso solo ringraziare Carlo per questa opportunità.

3 INTERVISTA AI CHERRY FIVE

TDG : Grazie per avermi concesso alcuni minuti del tuo tempo prezioso per questa intervista

SALLUSTI : Grazie a te Roberto, per la tua passione e grazie a tutti i fan & a Terra di Goblin

<