Seleziona una pagina

Goblin in Festa al Music Day !

Non è soltanto…. Profondo rosso, Suspiria e Zombi….

Un evento straordinario ci sarà il 2 Ottobre a Roma, in occasione del Music Day, si festeggeranno i 40 anni di due dischi formidabili che hanno fatto la storia della band : CHERRY FIVE & ROLLER .

logomusicdaydef

Alcuni membri della band parteciperà all’evento, salendo sul palco per raccontare come sono nate le loro prime esperienze musicali e  la storia di queste due perle discografiche del rock progressivo italiano.

L’incontro con la band è previsto per le ore 12:00

presso l’Hotel Barcelò Arann Mantegna 

con ingresso dalle 10:00  alle 19.00 costo del biglietto 3,00 Euro

CLAUDIO SIMONETTI

FABIO PIGNATELLI

CARLO BORDINI

ANTONIO TARTARINI

Altri ospiti illustri e altre sorprese vi attenderanno per una festa fantastica che nessun abitante.. di Terra Di Goblin deve mancare !!

 Nel 1972,  Massimo Morante  e Claudio Simonetti  registrarono un demo , con l’intenzione di formare un gruppo di musica rock progressivo, e nel 1973 in compagnia di Gianluca Sorbello partirono per Londra alla ricerca di un produttore discografico, sulla loro strada incontrarono Eddie Offord, manager degli Yes e Elp,  che rimase colpito dal sound e decise di aiutare i ragazzi a pubblicare l’album, nel frattempo ci fù l’incontro con  Clive Haynes che entrò a far parte della band, ritornarono a Roma e alla band  si aggiunsero anche  Fabio Pignatelli   e Carlo Bordini , nascono cosi gli Oliver.

Verso la metà del 1974 la band al completo e con una montagna di strumenti riparte per Londra, registrando l’album al Manticore Theatre, sotto la dirigenza di Eddie Offord, la tourneè mondiale degli Yes era interminabile e durò circa sei mesi impegnando Eddie Offord, che dovette  rinunciare alla pubblicazione dell’album degli Oliver, la band sconsolata rientrò in Italia .

Enrico Simonetti, padre di Claudio, presentò gli Oliver a Carlo Bixio management della Cinevox Record, che diede la possibilità di registrare l’album, che venne finito di registrare verso la fine del 1974

con questa formazione : Claudio Simonetti ( Tastiere ) , Fabio Pignatelli ( Basso ), Massimo Morante ( Chitarra ), Carlo Bordini ( Batteria )  e Clive Haynes ( Voce ).

Ma poco dopo la fine della registrazione, la voce del cantante inglese venne sostituita da Antonio Tartarini, e gli Oliver vennero messi sotto contratto dalla Cinevox Record il 30 Ottobre 1974 cambiando anche nome e diventando : Goblin !

I Goblin nel frattempo vengono chiamati per la realizzazione della colonna sonora di Profondo rosso e l’album dei vecchi Oliver accantonato e messo in archivio in attesa di momenti migliori.

Il 3 Giugno 1976  sotto un’altro nome: Cherry Five, non potendo usare il nome Goblin per il precedente album ( Profondo rosso )  viene pubblicato finalmente l’album degli Oliver, che venne stampato in pochissime copie, poco pubblicizzato e uscito in sordina…

Cherry Five

Oggi Cherry Five è uno degli album rock progressive più ricercati e quotati,  quasi introvabile  la copia del disco originale, e molto apprezzato dai fan non solo quelli dei Goblin ma dal tutto panorama rock progressivo mondiale .

Dopo 39 anni i Cherry Five si sono riuniti con una nuova formazione ed hanno pubblicato un nuovo album dal titolo : Il Pozzo dei Giganti, presentato al Music Day del 2015, e portandolo  in anteprima assoluta al Fim di Genova del 2015 e con una serie di concerti nel 2016 .

Carlo Bordini ( Batteria ), Antonio Tartarini ( Voce ), Gianluca De Rossi ( Tastiere ), Ludovico Piccinini ( Chitarra ), Pino Sallusti ( Basso )

Cherry Five il pozzo dei giganti

 

Dopo lo straordinario successo di Profondo rosso, i Goblin cambiano formazione ancora prima di registrare la soundtracks, Carlo Bordini abbandona la band lasciando il posto a Walter Martino.

Con ancora la colonna sonora nelle ultime fasi di registrazione, Claudio Simonetti e Walter Martino abbandonano il gruppo per formare un trio con Stefano Cerri.

La band chiama Agostino Marangolo alla batteria e Maurizio Guarini alle tastiere, nel frattempo vi è il rientro di Simonetti mentre Martino si legherà definitivamente ai Libra .

I Goblin, durante la tournée con Riccardo Cocciante, regalano al pubblico in anteprima assoluta tre brani nuovi: Il risveglio del serpente, Goblin e Gold summer, i  primi due finirono sull’album che di li a poco verrà pubblicato: Roller.

Claudio Simonetti ( Tastiere ), Massimo Morante ( Chitarre ), Fabio Pignatelli ( Basso ), Agostino Marangolo ( Batteria ), Maurizio Guarini ( Tastiere )

Goblin Roller

Di questi brani soltanto uno non verrà mai pubblicato in nessun disco futuro, Gold summer ;  questo doveva essere destinato all’album Roller, ma non si è capito  perché la band lo abbia scartato durante la fase di registrazione.

L’album viene registrato tra la fine del 1975 e i primi mesi del 1976 e viene pubblicato il 3 Giugno 1976, un mix di tutti i generi musicali dal rock progressive al funky, passando per il jazz,ogni  membro del gruppo  propone un’idea per ogni singolo brano,.

Purtroppo però, la poca pubblicità da parte della Cinevox e le poche copie vendute, non rendono merito a questo capolavoro discografico, non raggiungendo le vendite stratosferiche di Profondo rosso.

Da questo album nasce il logo dei Goblin, un diavoletto rosso che suona il violino (disegno ripreso da una stampa del 1824 che raffigura “Il trillo del diavolo” di Giuseppe Tartini ), che viene usato per la copertina !

Roller,  è senza ombra di dubbio l’album più amato dai fan dei Goblin, , dimostrando ancora una volta che  i Goblin non sono una band esclusivamente, relegata alle colonne sonore, ma il vero spirito Goblin è la musica rock progressiva, con gli anni ha conquistato migliaia di fan dei Goblin ed è anche molto apprezzato dal mondo del rock progressivo.

 Claudio Simonetti fà parte dei Claudio simonetti’s Goblin, ( Bruno Previtali chirtarra, Titta Tani batteria, Claudio Simonetti tastiere )  band che sta risquotendo un grandissimo successo a livello live, dove la band oltre a presentare un concerto classico con le varie hits dei Goblin e di Simonetti, gira tutto il Mondo portanto nei teatri le sonorizzazioni dei film di : Profondo rosso, Suspiria e Zombi

 Fabio Pignatelli dopo aver registrato l’album con i Four Goblin ( Massimo Morante , Fabio  PignatelliAgostino Marangolo e Maurizio Guarini)  dal titolo Four Of a Kind,

Four Goblin

ha pubblicato anche l’album dei Goblin Rebirth ( Giacomo Anselmi chitarra, Aidan Zammit tastiere, Danilo Cherni tastiere, Fabio Pignatelli basso, Agostino Marangolo batteria )

Goblin Rebirth

e un doppio live ” Alive ” registrato a Roma nel 2011, e per una serie di concerti a Genova

Goblin Rebirth Alive