Seleziona una pagina

Goblin biografia 1972-1975

Roma 1972, Claudio Simonetti ( Tastiere ), Massimo Morante ( Chitarre & Voce ), amici da sempre con l’amore per la musica , si ritrovano nella cantina di Claudio ed incidono il loro primo Demo . Il loro sogno e’ quello di formare una nuova band di Rock-Progressive, nati dalle influenze dei Genesis, Nice, Yes. Gli OliverCon loro si uniscono ben presto Fabio Pignatelli ( Basso ) e Carlo Bordini ( Batteria ) nasce cosi il gruppo: OLIVER. I quattro ragazzi poco più che ventenni nel 1974, partono per Londra alla ricerca di un produttore,che li possa far registrare il loro primo album. A Londra incontrano Clive Heynes ( Voce ) che entrera’ nella band formando un bel quintetto. Grazie al fratello di Clive, gli Oliver ottengono una sala di registrazione nel mitico Manticore Theatre di Emerson Lake & Palmer. Eddie Offord, manager degli Yes, ascolta attentamente la band e decide di produrre un loro album. Gli Oliver dopo mesi di prove e piccoli concerti nei vari college inglesi, non riescono a registrare il disco, i troppi impegni di Eddie Offord con la tourneè mondiale degli Yes, non riesce a seguire i ragazzi che, un pò delusi, nell’inverno del 1974 rientrano a Roma. Enrico Simonetti, papa’ di Claudio riesce a fare entrare gli Oliver nella scuderia della Cinevox Record, grazie alla grande amicizia che lo lega con Carlo Bixio e per le innumerevoli colonne sonore prodotte mettendoli sotto contratto, che I GOBLIN firmeranno il 30 Ottobre 197 4.

La casa editrice decise anche di cambiare il cantante sostituendo Clive Heynes con Tony Tartarini CONTRATTO 1, vi e’ anche un piccolo cameo degli oliver nel film La Nottata del 1974 , dove si vede la band che suona dal vivo il brano: My little cloud land, dove si vedono benissimo Pignatelli-Morante-Simonetti-Bordini. Durante la fase finale della registrazione dell’album degli Oliver i GOBLIN, vengono chiamati a realizzare i brani principali per la colonna sonora del film Profondo Rosso, grazie a Daria Nicolodi, moglie del regista Dario Argento che propose al regista il quintetto romano. Carlo Bordini lascia la band sostituito da Walter Martino, vecchia conoscenza di Simonetti con il quale aveva suonato ne: Il Ritratto di Dorian Gray ( Con Fernando Fera,Luciano Regoli,Roberto Gardini )INVITO RITRATTO DI DORIAN GARY da li a poco anche Tony Tartarini lascera’ il gruppo , appena conclusa la registrazione degli album degli Oliver che venne deposto in archivio , partecipera’ ancora alla foto di gruppo dei GOBLIN che verra’ pubblicata sul retro del vinile di Profondo Rosso ( anche se Tartarini non partecipo’ alla registrazione della colonna sonora). I GOBLIN , compongono tre brani: Profondo Rosso  Death Dies, Mad Puppet, e eseguiranno anche il resto della colonna sonora che in gran parte era stata composta e scritta dal jazzista Giorgio Gaslini, che abbandono’ il progetto della soundtracks per i trpopi impegni personali.

Durante la registrazione del disco, Claudio Simonetti & Walter Martino, decidono di abbandonare il gruppo per unirsi a Stefano Cerri , per un trio che dura lo spazio di un apparizione televisiva eseguendo un brano molto prog dal titolo: Allegria di un pesce mortoCONTRATTO 3. I Goblin chiameranno Agostino Marangolo ( Batteria ) & Maurizio Guarini ( Tastiere ). In Death Dies infatti la batteria e’ suonata da Agostino Marangolo. Claudio Simonetti rientrera’ subito nei Goblin, mentre Walter Martino si unira’al gruppo dei Libra. La colonna sonora di Profondo Rosso viene pubblicata il 3 Marzo 1975. I GOBLIN registrano anche la colonna sonora del film : Perche’ Si Uccidono, con ancora Walter Martino & Tony Tartarini che canta un brano , che verra’ pubblicato soltanto nel 1976, non sotto il nome Goblin ma come Il Reale Impero Britannico.  Nasce cosi la formazione storica dei Goblin: Claudio Simonetti ( Tastiere), Massimo Morante ( Chitarre ), Fabio Pignatelli ( Basso ), Agostino Marangolo ( Batteria), Maurizio Guarini ( Tastiere ). Goblin Foto Promo 1976 Nell’inverno del 1975 tra Settembre & Dicembre I GOBLIN saranno il gruppo di spalla nei concerti di Riccardo Cocciante, riscuotendo un ottimo successo di critica e pubblico,esibendosi per circa 40 minuti i seguenti brani: Death Dies, Cold Summer, Roller ( A secondo delle serate ) Mad Muppet, Goblin, Il risveglio del Serpente, Profondo Rosso,  presentando anche nuovi brani che da li ha poco verranno inseriti nel nuovo album: Roller, ad eccezione di Cold Summer che ancora oggi rimane brano inedito. Ma accade l’incredibile il 7 Dicembre 1975 Profondo Rosso scala la Hit Parade piazzandosi al 1° posto in classifica sia nei 33 & 45 giri per sedici settimane e rimanendo in classifica per 52 settimane vendendo in un anno 1 milione di copie, aggiudicandosi il disco D’oro.